j

Lorem ipsum dolor amet, consect adipiscing elit, diam nonummy.

Follow Us

Search

Vino non conforme

VINO NON CONFORME

Per vino non conforme ci si riferisce a vini che presentano caratteristiche diverse rispetto agli standard qualitativi del produttore. In via esemplificativa ma non esaustiva il tipico odore e sapore di “tappo”, piuttosto che perdite di liquido o etichetta completamente rovinata durante trasporto.
Quando il vino non è conforme può essere sostituito, purchè ancora disponibile, senza alcun aggravio di costo da parte del cliente. Se il vino non è più disponibile viene rimborsato l’importo speso.

Dal momento in cui il cliente ravvisa una presunta non conformità deve segnalare via mail a info@scalo17.it la presunta non conformità di una o più bottiglie di una o più cantine, entro 24 mesi dall’acquisto e non oltre due mesi dalla scoperta del difetto. La segnalazione deve essere corredata del numero ordine Scalo17 e dell’indirizzo di prelievo, oltre alla descrizione di ogni singola bottiglia ritenuta non conforme e alla quantità non conforme.
In questo modo Scalo17 predispone, tramite proprio corriere, un ritiro all’indirizzo segnalato nella mail.

Il prodotto o i prodotti devono essere resi con almeno i 3/3 del contenuto originale e chiusi con il tappo originale opportunamente rifilato. Il pacco di rientro deve essere affidato al corriere negli imballi originali per tutelare il trasporto del vino. Questa procedura è necessaria perchè Scalo17 a sua volta possa essere rimborsata dal produttore o chi avente causa.
Una volta rientrato il vino e valutata la non conformità, viene immediatamente predisposto un nuovo invio di bottiglie dello stesso tipo e annata, se ancora disponibili, o viene immediatamente effettuato il rimborso della cifra spesa.

 

La procedura adottata utilizza il minimo di burocrazia necessaria alle opportune verifiche ed è completamente a costo zero per il cliente.
In caso di contestazione le bottiglie restano disponibili in Scalo17 per successivi gradi di giudizio da parte delle autorità competenti in materia e al cliente vengono addebitati i costi di ritiro del corriere.